1

E bike a Santa Maria Maggiore Valle Vigezzo ph. Marco Benedetto Cerini 1

SANTA MARIA MAGGIORE - 20-07-2022 -- Sono state presentate durante una conferenza a Santa Maria Maggiore le nuove azioni per la promozione del turismo outdoor in Valle Vigezzo: grazie ai finanziamenti nell'ambito del progetto Interreg PAES.CH.IT. e all'Accordo di Programma siglato con la Regione Piemonte nel 2019, l'Unione Montana Valle Vigezzo, insieme alla società Vigezzo&Friends e ad altri partner italo- elvetici, ha illustrato un nuovo tassello del più ampio progetto di potenziamento dell'offerta turistica sostenibile tra Italia e Svizzera.
IL PROGETTO INTERREG
In sinergia con il Progetto Parco Nazionale del Locarnese e l'Ente Regionale per lo Sviluppo del Locarnese e Vallemaggia, PAES.CH.IT. risponde alle nuove esigenze emerse dopo l'arrivo di AlpTransit e l'entrata in funzione del Lötschberg. Questi grandi attraversamenti hanno consentito il superamento rapido delle Alpi, modificando la percezione del contesto alpino, la sua attrattività e il bacino di utenza. Di fronte a questa sfida è fondamentale una riorganizzazione e valorizzazione territoriale transfrontaliera.
Altri partner sono la Società Subalpina di Imprese Ferroviarie, le FART SA (rispettivamente gestore della tratta italiana e di quella svizzera della Ferrovia Vigezzina-Centovalli), l'Unione del Lago Maggiore e il Comune di Domodossola.
Tra gli obiettivi del progetto PAES.CH.IT. c'è la promozione degli itinerari pedonali e delle ciclopiste transfrontaliere, la messa in rete delle peculiarità ambientali, architettoniche, naturalistiche poste a cavallo della frontiera, attraverso la combinazione tra diversi sistemi di trasporto pubblico, dove il trenino bianco e blu della Ferrovia Vigezzina-Centovalli sarà elemento legante.
Fra le varie attività del progetto, in stretta sinergia con l’Accordo di Programma siglato con la Regione Piemonte nel 2019 indirizzato al potenziamento integrato del turismo montano invernale ed estivo, che contempla la realizzazione di piste di downhill, vi è anche la promozione di itinerari a tema dedicati a percorsi religiosi, musei e percorsi ciclabili.
VIGEZZO BIKE LAND
Partendo dallo sviluppo e dal ripristino dei nuovi trail nell’area della Piana di Vigezzo e sfruttando le opportunità sinergiche e finanziarie messe a disposizione dal progetto Interreg e dall'Accordo di Programma regionale, si è lavorato al potenziamento della rete di percorsi ed escursioni che interessano l’intera Valle Vigezzo, coinvolgendo tutti i comuni del territorio.
Sono stati dunque mappati e raccolti in una nuova pubblicazione cartacea i percorsi esistenti, riorganizzati e corredati dalle informazioni utili per facilitare la comprensione del territorio da parte dei biker che sceglieranno la Valle Vigezzo.
"L’Unione Montana della Valle Vigezzo – conferma il suo Presidente, Paolo Giovanola – da anni sta lavorando per una programmazione di attività a lungo termine, attraverso un complesso e articolato sistema di finanziamenti e di azioni volte a consolidare lo sviluppo socio economico della Valle Vigezzo. Abbiamo attivato un programma molto importante grazie alla sinergia di tre strumenti: l’accordo di programma siglato con la Regione Piemonte nel 2018, il progetto Interreg PAES.CH.IT. firmato con l’Autorità di Gestione del Programma di cooperazione Interreg Italia-Svizzera nell’aprile 2019 e l’individuazione, avvenuta ad ottobre 2020 con bando pubblico, di un gestore a lungo termine per il comprensorio della Piana di Vigezzo.
Il miglioramento e il potenziamento delle piste di downhill del comprensorio della Piana di Vigezzo, la riqualificazione del punto tappa “La Tana” all'arrivo della cabinovia, l’acquisto di e-bike, la messa a sistema del treno della Ferrovia Vigezzina-Centovalli con gli impianti a fune del versante italiano e svizzero, nonché la promozione del territorio attraverso proposte tematiche – conclude Giovanola – sono elementi concreti di questo progetto così importante per l'intera Valle Vigezzo".
"La volontà – dichiara Luca Mantovani, Amministratore Delegato della società Vigezzo&Friends – è di migliorare l’attrattività turistica dell’area verso un target, quello del mondo bike, in forte crescita, portando un sicuro impatto benefico sull’economia dell’intera Valle Vigezzo. Il progetto naturalmente punta ad un turismo internazionale, vista la valenza ambientale della complessiva destinazione del VCO, con il Lago Maggiore a due passi da noi".
Vigezzo Bike Land è uno dei risultati del piano strategico sviluppato dall'Unione Montana della Valle Vigezzo. Nel caso specifico è il frutto di una collaborazione virtuosa con il gestore del comprensorio della Piana di Vigezzo, la società Vigezzo&Friends, che, a seguito della gara ad evidenza pubblica, dal 2020 gestisce gli impianti di proprietà dell'Ente vigezzino.
Vigezzo Bike Land si pone tre precisi obiettivi: turistico innanzitutto, avendo creato un'infrastruttura che permette ai turisti della Valle Vigezzo di usufruire di tutte le tracce e strutture in sicurezza su percorsi manutenuti, dedicati e ben segnalati.
In secondo luogo un rafforzamento del ciclismo sportivo, in grado di far registrare un elevato afflusso di praticanti e appassionati su una stagionalità di almeno 9 mesi. In ultimo, valorizzare la mobilità sostenibile: grazie al coinvolgimento della Ferrovia Vigezzina-Centovalli è infatti possibile raggiungere in treno la Valle Vigezzo, tanto dall’Italia quanto dalla Svizzera, vivendo un’esperienza emozionante e senza dover utilizzare l’auto.
"Per supportare l’iniziativa – dichiara Davide Milani, CEO di Jamarea – si è partiti dall’identità del progetto. Lo sviluppo di un marchio dedicato, dell’immagine coordinata conseguente e lo sviluppo di una brochure che racchiude tutti i percorsi della Valle Vigezzo sono i primi passi per dare forma e valore a Vigezzo Bike Land e al territorio che lo ospita. Il materiale cartaceo verrà distribuito nei punti strategici e limitrofi alla Valle Vigezzo, nello specifico Canton Ticino, Ossola, Verbano, seguendo la sponda piemontese del Lago Maggiore fino ad Arona, nei principali hotel, nei punti di passaggio strategici, nei campeggi. Le attività di promozione passano naturalmente attraverso il mondo social con la pagina FB dedicata (https://www.facebook.com/VigezzoBikeLand) e con il profilo IG (https://www.instagram.com/vigezzobikeland/), oltre che attraverso la partecipazione al Bike Festival di Rimini, il più importante evento di settore che si terrà a settembre".

(c.s)