1

Schermata 2021 02 11 alle 16.01.32

SVIZZERA-11-02-2021--Anche nella mobilità pubblica, ci vogliono investimenti nel presente e nel futuro, è questo il tema del nuovo nuovo editoriale di Walter Finkbohner

 

Mentre da anni in Italia si parla di portare la linea del Sempione - dalla attempata stazione di Iselle di Trasquera fino a Novara - alle esigenze della mobilità odierna, nel vicino Vallese, tra Briga, Visp e dintorni, chi prende il treno o il bus trova un mezzo ogni ora o ogni mezz’ora. Un sogno per chi viaggia tra l’Ossola ed il Confine elvetico.

Nel Cantone Vallese si pensa però anche alla mobilità del futuro, anche se lontano.. Grazie ad investori nazionali ed internazionali si fanno esperimenti per nuove modalità di trasporto.

«Hyperloop» – così è chiamato il trasporto ad alta velocità di capsule all’interno di tubi sottovuoto. Questo sistema di trasporto riprende l’idea della posta pneumatica, ma con dimensioni molto maggiori. Gli hyperloop garantiscono una velocità fino a 1100 km/h! Oltre alla velocità supersonica gli hyperloop offrono un ulteriore e decisivo vantaggio rispetto alle tipologie di trasporto esistenti – via terra, aria o acqua. Poiché gran parte dell’aria viene aspirata dai tubi creando l’ effetto vacuum, il trasporto delle capsule non è solo incredibilmente veloce, ma anche estremamente efficiente.

Su un terreno delle Ferrovie Federali nel basso Vallese, a Collombey, si sta costruendo una linea a tubo in parallelo alla attuale linea ferroviaria: nel tubo

si potranno fare esperimenti fino a 900 km/orari. Sarà interessante conoscere fra qualche anno i risultati.

Sempre nel Vallese, le Ferrovie Germaniche -e diversi Istituti Politecnici- fanno prove con treni merci a guida completamente autonoma. Un osservatore/macchinista è ancora a bordo, ma solo per intervenire in caso di criticità.

Posso volgere lo sguardo allo Stato di (Piemonte)Sardegna del 1853? Con Carlo Alberto e Cavour alla guida, il Piemonte era lo Stato d’avanguardia per le ferrovie che attraversavano le montagne: dal 1853, la Torino-Genova e più tardi la Torino-Chambéry (1871). A Torino erano grandi pionieri!

Walter Finkbohner