1

sbrinz route discesa cavalli sentiero

FORMAZZA- 28-08-2020-- Più di 600 anni dividono

la prima attraversata dello Sbrinz sulle Alpi all'edizione di quest'anno. Il coronavirus ha fermato tutti, tranne gli arditi sommeggiatori che con maestria quest' hanno valicato l'ultimo versante montano, dalle aspre curve del passo del Gries. Dopo la partenza alle 8 di questa mattina dalla Svizzera tedesca, la decina di cavalli carichi del prezioso carico da vendere a Domodossola, con una cinquantina di persone fra pastori e accompagnatori, hanno guadagnato il versante svizzero del Nufenen, tra le folle di turisti meravigliati.

La discesa per i cavalli delle prime anse del sentiero formazioni del Gries è stato impegnativo, centinaia di metri di vuoto ai lati rendevano assai nervosi le bestie. Più di un equino è scivolato ma rimanendo sempre in piedi, sulle pietre levigate dall'acqua dell'antica via Walser, ma con maestria le donne e gli uomini li hanno guidato fino in fondo alle difficoltà, dove i prati della verde valle Bettelmatt ha rinfrancato dalle fatiche gli animali, mentre gli uomini italiani e svizzeri si incontravano con gesti di saluto. Più a sud la carovana si è fermata al "Cherbach" la frazione fra le anse del fiume Toce, ovvero Riale, per una sosta. Nei giorni prossimi raggiungeranno la valle Antigorio e poi Domodossola.

Vittorio Manini

09D90078-F664-494B-B9A3-49D8CB32F5E4.jpegB8F4FBBD-DA83-4840-9B12-B2DDC6805526.jpegD7A3DD4E-28EF-4327-9656-3E7CA18A393A.jpegE68B2D80-ADFB-4FEB-9CA1-8C6A1DD3502C.jpegE8DE47E5-DB90-4374-AFB6-872D102F11E6.jpeg6DFFE559-8D50-41C3-BAA6-4D1105A6B945.jpeg52EACC0E-8F11-4480-945B-4024837045BF.jpeg4D9D0495-A5AB-4677-900C-7273DF84BBAB.jpegF41339E0-83FE-40D3-A36A-81837FDD9AB8.jpeg8B3F621A-12AF-4317-B312-1242210883D6.jpegB21BCAE4-07E2-4F50-9EB0-7DDCACB938EC.jpeg730ADB88-493D-4855-932D-69801EA90EA1.jpeg99186201-9F4F-43EC-AB21-101D2560AD00.jpeg46B9F208-7D2A-4EB2-84D1-7F4352A2D443.jpeg