1

noseda gianandrea

STRESA - 20-08-2020 -- È la bacchetta

del Maestro Gianandrea Noseda, direttore artistico della rassegna, ad aprire la seconda parte dello Stresa festival 2020, quella dedicata alla musica classica, che da quasi sei decadi -siamo all’edizione numero 59- anima il Lago Maggiore e lo porta alla ribalta musicale e artistica nazionale.

Alle 20, al Palazzo dei congressi, con tutte le precauzioni chieste per contenere l’epidemia di Covid-19 (si entra con la mascherina), va in scena l’esibizione della pianista Beatrice Rana e della European union youth orchestra. Il programma è un omaggio a Ludwig Von Beethoven, del quale si celebra il 250° della nascita. Prevede il terzo concerto per pianoforte e orchestra, che il compositore tedesco fece debuttare nel 1803 a Vienna, seguito dalla Sinfonia n. 3 in re maggiore di Franz Schubert. Rana, pianista leccese di 27 anni, è una giovane ma affermata esecutrice musicale. Al suo fianco l’Orchestra giovanile europea voluta negli anni ’70 da Claudio Abbado per unire le varie culture musicali continentali e creare -come poi è stata- una sorta di fucina di giovani talenti europei. Biglietti in vendita a 40 euro (10 il ridotto per gli under 26). Info e prevendite allo 0323.31095 o sul sito www.stresafestival.eu.