1

pane km 0

OSSOLA-30-07-2020-- Nasce in Ossola il primo pane

a chilometro zero, una eccellente novità che coniuga sapore, genuinità ed amore per il territorio.

Ne sono promotori uno dei più noti ed apprezzati panifici vigezzini il “Ghiottone Di Massimo Borgnis con sede a Malesco e l’azienda agricola Agricolture Francini di Coimo (Druogno).

"Il nuovo pane - spiegano i promotori-sarà totalmente ossolano e si porrà come esempio di valorizzazione delle eccellenti produzioni locali, sostenendo in maniera particolarmente innovativa, ma nel solco della tradizione, il settore agricolo e offrirà ai consumatori la garanzia di un prodotto di elevatissima qualità e genuina squisitezza.

“Sono felice che Anna Maria abbia accettato con vivo piacere ed entusiasmo la nostra proposta– ci dichiara Massimo Borgnis titolare del Ghiottone-. L’idea di un prodotto veramente Ossolano ci stimola e siamo certi che la nostra clientela ne sarà entusiasta. Le eccellenti farine utilizzate, essendo macinate a pietra e totalmente biologiche, necessitano di lavorazioni particolari, e di un accurato studio di messa a punto della linea di produzione ma garantiscono un prodotto finale di gusto incomparabilmente superiore. Abbiamo subito avviato la sperimentazione per ottenere la migliore ricetta, che ovviamente resterà segretissima, ma che è confezionata esclusivamente con farina di frumento coltivato in Valle Vigezzo, con l’ottima acqua vigezzina, lievito e sale, un vero elogio della semplicità che tanto amavano i nostri avi.”

“La nostra azienda “- aggiunge Anna Maria Francini nasce nel 2014 con un intento preciso e ben delineato: riprendere e riproporre l’agricoltura tradizionale di montagna, attività per la quale ha ottenuto per tutti i prodotti coltivati le certificazioni biologiche. Le tecniche utilizzate sono rigorosamente biologiche e non prevedono il supporto di prodotti o agenti chimici".