1

solenghi

VERBANIA - 18-01-2020 -- “Dio è morto e neanch’io

mi sento tanto bene”. È un omaggio a Woody Allen, al quale l’aforisma è riconducibile, il titolo dello spettacolo che questa sera, per la prima volta assoluta in Italia, Tullio Solenghi porta nell’arena esterna del teatro “Maggiore”. L’attore genovese, 72 anni, debutta con una formula di spettacolo quasi obbligata al tempo del distanziamento sociale: un uomo solo sul palco che dialoga con la musica, recita e legge testi accompagnato dalle note di un ensemble collocato in disparte. Come accaduto con Luca Zingaretti e con Michele Placido, il fulcro è l’attore. Solenghi, che il grande pubblico ha imparato a conoscere nella comicità del Trio con Anna Marchesini e Massimo Lopez, porta brani di Allen tratte da “Saperla lunga” e “Il bestiario”. L’ensemble di Alessandro Nidi aggiunge le musiche di Gershwin, Brubeck, Dorsey.

Biglietti in vendita a 21, 50 euro (16, 50 il ridotto under 26).