1

cross f gribaudi

VERBANIA - 09-07-2020 -- Si apre con un doppio spettacolo

e l’introduzione dell’attore e regista Paolo Ruffini, l’edizione 2020 del Cross Festival. Un’edizione per necessità (le misure di contenimento del Covid-19) s’è fatta itinerante, ma che parte dal teatro Maggiore di Verbania, da qualche anno “casa” del progetto Cross.

Nell’arena esterna si inizia, alle 21,30, con un’esibizione di danza contemporanea. “Graces” di Silvia Gribaudi è ispirata al concetto di bellezza e di natura dello scultore ottocentesco Antonio Canova. Al posto delle tre bellezze femminili immortalate da Canova (le tre figlie di Zeus), ci sono tre uomini (Siro Guglielmi, Matteo Marchesi e Andrea Rampazzo), la cui presenza trasforma le imperfezioni in forma d’arte con una vena di comicità e humour portata proprio dall’autrice, che si esibisce sul palco.

Alle 22,30 spazio invede ad “Outdoor dance floor”, con i performer Daria Greco e Salvo Lombardo che propongono una coreografia a ritmo di musica techno e pop.