1

orto piante

PIEMONTE-21-04-2020-- È dei giorni passati il chiarimento

da parte del Ministero delle Politiche Agricole che ha dichiarato consentita la cura e manutenzione di orti e terreni privati, oltre allo spostamento per raggiungerli, anche se in comuni diversi da quello di residenza, certificando proprietà o possesso, la produzione per autoconsumo e indicando il percorso.

Il Presidente della Regione Alberto Cirio ha aggiunto che la questione dell’orto non deve divenire la scusa per andare nella propria seconda casa affidandosi al buonsenso dimostrato sinora dai piemontesi.

“La Regione Piemonte consente – chiarisce il Presidente del Gruppo Lega Salvini Alberto Preioni -lo spostamento finalizzato alla coltivazione degli orti mai affrontata nei Decreti, sia in quello del 22 marzo 2020 sia in quello del 10 aprile, che però avevano aperto alla vendita al dettaglio di piantine e sementi”.

“Aprile è un mese cruciale per l’orto – prosegue Alberto Preioni - è il momento di seminare o trapiantare le piante che daranno frutto in estate, oggi più che mai penso alle famiglie per cui l’orto, il frutteto, l’oliveto o la vigna rappresentano un’integrazione importante al bilancio familiare e sono fonte di sostentamento, ma anche a chi ogni anno spende tempo e lavoro per custodire un piccolo pezzo di terra e quest’anno temeva di dover rinunciare”.

“Una svolta importante che - precisa il leghista Preioni – che risponde alle sollecitazioni giunte da molti piemontesi per garantire lo svolgimento di una attività gratificante e utile che deve seguire necessariamente l'andamento delle stagioni per non far perdere le colture nei campi. In un momento difficile come quello che affrontiamo, l’orto ha una indubbia utilità per le famiglie anche sul fronte alimentare, ma mi appello al rispetto delle regole per evitare di vanificare i sacrifici fatti da tutti”.