1

asini

VARZO - 01-10-2019 - Un weekend di festa

in val Divedro per festeggiare uno degli animali più amici dell'uomo: l'asinello. Simbolo di Varzo, gli asini - che per secoli hanno "trainato" l'economia montana - tornano dagli alpeggi dove sono saliti a inizio estate. E' la discesa, la "Scaria" in dialetto, da qui il titolo della manifestazione "A Scarium". La festa si svolgerà in piazzale Trieste, dove per tutto il periodo sarà attrezzato un punto ristoro ed avrà un anticipo venerdì 4 ottobre (ore 21) con la musica del dj Miao.
Sabato 5 ottobre, ad aprire la giornata (ore 14.15) sarà un'assemblea pubblica organizzata dall'Amministrazione per spiegare ai varzesi il nuovo sistema di raccolta differenziata. Spazio quindi alla tombolata gastronomica (ore 15) e dalle 17, l'esibizione dello sport di abbattimento, a cura del Timber team. Gli atleti devono dimostrare di saper maneggiare benissimo una motosega ed un’ ascia, o tagliare un albero già abbattuto, secondo dettami di precisione e velocità. Dalle 18 aperitivo dell'asino con musica, seguirà la cena (anche da asporto). Dalle 21, serata musicale liscio-folk con Claudio e Giorgio.

Nella giornata di domenica 6, chi lo vorrà potrà partecipare ad uno dei tour guidati alla scoperta del centro storico, della torre medievale, della parrocchiale (info: 3335481843). Il programma prosegue però anche in piazza, dove alle 9 apriranno i "mercatini asinini" e, dopo la messa (ore 11), finalmente gli asinelli in arrivo dagli alpeggi invaderanno il piazzale Trieste, accompagnati dal suono delle fisarmoniche e dai gruppi in costume. Dopo il rientro, "don Marco impartirà la benedizione ai nostri concittadini a quattro zampe", spiegano gli organizzatori, a rimarcare l'affetto che a Varzo si porta a questi animali. Alle 12 distribuzione del rancio da asporto, ma per chi volesse, alle 12.30 ci si siederà a tavola per una polenta variamente accompagnata e l'immancabile dolce "Tortino dell'asino".
E si arriva al pomeriggio, mentre gli asinelli nei loro recinti faranno mostra di sé nel prato sottostante il piazzale, dalle 14 di scena saranno i cani con la dimostrazione cinofila a cura dell'associazione Wuf. Scatti di una Varzo d'altri tempi si potranno ammirare nella mostra fotografica allestita lungo via Lincio dalle 14 alle 18 mentre alle ore 15 si terrà la rievocazione del mestiere del maniscalco, negli appositi recinti attrezzati con gli strumenti di una volta. Gran finale con castagnata, frittelle di mele, musica e allegria.
Durante la due giorni funzionerà inoltre un laboratorio bimbi con i giochi di un tempo.
La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo in una struttura coperta e riscaldata.