1

anzinochiesa

Anzino 05-09-2019  Si aprirà domani

ad Anzino il Convegno di Studi Antoniani. Si tratta di un evento culturale di rilevanza nazionale, che gode del patrocinio della Comunità Europea, del Comune di Bannio Anzino, di alcune associazioni culturali nazionali e internazionali quali l'Istituto Portoghese di sant'Antonio in Roma, il Centro Studi Antoniani di Padova, l'Aissca (Associazione Italiana Studio Santità, Culti e Agiografia), l'Associazione Internazionale per le Ricerche sui Santuari, la Direzione Generale per le Biblioteche. il convegno rientra anche tra le possibilità di aggiornamento e approfondimento per gli insegnanti.
L'evento è organizzato dalla Parrocchia di Anzino, Santuario di sant'Antonio e dall'Istituto Pubblico di Anzino, con il sostegno della Fondazione Comunitaria del VCO. Nel cuore dell'Anno Antoniano, che celebra i 350 anni del santuario di sant'Antonio di Padova in Anzino, vuole essere un evento culturale unico per ripercorrere la vicenda del piccolo borgo di Anzino e dei suoi tesori di arte e devozione.
Ricchissimo il programma: si comincia con alcune relazioni sul culto e l'arte intorno a sant'Antonio di Padova nella Diocesi di Novara, la sera di Venerdì 6 settembre; la giornata di sabato 7 è dedicata all'approfondimento della storia e dell'arte di Anzino, soprattutto nei secoli dell'emigrazione a Roma, che ha dato origine al Santuario del paese con l'arrivo del quadro miracoloso. Stuiosi locali e docenti delle università di Roma e Padova cercheranno di scoprire la vicenda del paese e l'attribuzione della pregevolissima opera di arte e devozione che è il quadro di sant'Antonio. Domenica 8 settembre i lavori del convegno si soffermeranno sulla figura di sant'Antonio nella storia e nella devozione, mentre nel pomeriggio si parlerà dei pellegrinaggi ad Anzino tra passato e futuro. le intense giornate si concluderanno con un ricordo di alcuni anzinesi illustri, in particolare don Severino Cantonetti, proprio a 100 anni dalla sua nascita. La partecipazione al convegno è gratuita e aperta a tutti coloro che sono interessati. Nella serata di sabato 7 ci sarà un concerto di musica sacra dedicato all'evento nel santuario di Anzino.