1

Schermata 2019 08 30 alle 11.52.10

ANTRONA -30-08-2019- E' stato inaugurato prima di ferragosto

il nuovo bivacco escursionistico al lago di Camposecco in Valle Antrona. L’iniziativa è del comune di Antrona e delle Aree Protette dell’Ossola che quest’anno celebrano i dieci anni di istituzione del Parco Naturale della Valle Antrona, con la collaborazione del CAI.   L’iniziativa, realizzata con fondi del PSR 2016-2020, si inquadra in una più ampia visione di ammodernamento dell’accoglienza alpina: sentieri puliti e segnalati e ricoveri spartani, ma accoglienti.     “Nel corso del 2018, con la regia delle Aree Protette dell’Ossola è stata possibile la rimozione di quattro “bivacchi d’amianto” sui nostri monti. La prospettiva strategica è quella di certificare le Pennine e le Lepontine come “amianto free” nei bivacchi alpinistici ed escursionistici: una dimensione che proietta le nostre montagne nel futuro di compatibilità fruitiva delle Alpi, una visione pionieristica e innovativa di forte valenza ambientale” dice Paolo Crosa Lenz, presidente delle Aree Protette dell’Ossola.      I bivacchi sostituiti sono stati il “Farello” in Veglia, l’Antigine e il Camposecco in Antrona e il “Lanti” in Val Quarazza. I nuovi sostituiscono gli ormai vetusti bivacchi non più consoni alle normative attuali in quanto realizzato in cemento d’amianto secondo superati modelli degli anni ’70 del Novecento. Le nuove strutture, internamente in legno e grazie ad un pannello solare dotate di illuminazione e prese USB per ricaricare cellulari e computer, propongono una nuova frontiera dell’accoglienza in montagna, moderna, salutare e di nuova concezione.