1

Schermata 2019 07 22 alle 09.14.57

DOMODOSSOLA- 22-07-2019- Dai giardini della Biblioteca,

incorniciato tra gli alberi, si vede il Calvario. Quale migliore scenario per incontrare Alessandro Chiello, lo scrittore locale che con la sua copiosa produzione ha dato voce in questi anni ai luoghi più caratteristici del nostro territorio, intrecciandoli con gli scorci e le vie delle città d’arte più suggestive d’Europa. Venezia, Parigi, Firenze, ma anche angoli della nostra bella Domodossola o le rive del fiume Ovesca, nei suoi libri, si rincorrono lungo trame avviluppate sul filo di qualche avvincente mistero da svelare.

L’appuntamento è per sabato 27 luglio, alle ore 18, nel giardino della Biblioteca Contini di Domodossola.

Con i piedi nel prato potremo ascoltare i racconti di Chiello, intravedere da dove prende ispirazione per la sua scrittura, capire il viscerale legame con l’Ossola e la fascinazione che lo spinge a far entrare nei suoi romanzi anche le atmosfere di città lontane.

Perché dietro ogni libro c’è sempre un mondo da scoprire.

Chiello ci parlerà del commissario Gegè, a cui la sua penna e la sua fantasia hanno già fatto capitare numerose avventure, ma anche di Lina Gatti, il nuovo personaggio che nell’ultimo libro: Per sempre, ha dato prova di avere tutte le carte in regola per conquistare il pubblico.

Sarà presente Renato Ponta della casa editrice “La Pagina”, per cui sono usciti numerosi titoli di Alessandro Chiello, che dialogherà con l’autore, per farci respirare meglio il clima di suspense che ogni giallo che si rispetti sa creare.

“L’evento” dice l’Assessore alla Cultura Daniele Folino “è una bella occasione anche per la biblioteca di dare spazio e voce agli autori e alle storie del territorio, portando avanti il progetto di diventare sempre più un luogo di aggregazione, confronto e scambio per la città”.

In caso di maltempo la presentazione avrà luogo nella sala interna della Biblioteca.